Per la Virtus comincia un mese difficilissimo

Tempo di lettura 1 minuto
207 letto

Per la Virtus il mese di dicembre, e con lui l’inizio di gennaio, non sarà certo una  passeggiata. Dopo la gara casalinga di domenica con Sassari i bianconeri giocheranno dieci partite, tra campionato e Coppa, nel periodo che andrà da mercoledì 12 dicembre a mercoledì 16 gennaio. Di queste, sette saranno in trasferta, e due delle partite casalinghe disputate alla Unipol Arena.

Di seguito il dettaglio:

  • Mercoledì 12 dicembre ore 18: Neptunas Klaipeda-Virtus
  • Domenica 16 dicembre ore 18.30: Pistoia-Virtus
  • Mercoledì 19 dicembre ore 20.30: Filou Ostenda-Virtus
  • Sabato 22 dicembre ore 21.00: Brindisi-Virtus
  • Martedì 25 dicembre ore 21.00: Virtus-Reggio Emilia (alla Unipol Arena)
  • Domenica 30 dicembre ore 18.15: Trento-Virtus
  • Domenica 6 gennaio ore 18.15: Virtus-Brescia (alla Unipol Arena)
  • Mercoledì 9 gennaio ore 19.30: Virtus-Olimpia Lubiana
  • Domenica 13 gennaio ore 18.15: Varese-Virtus
  • Mercoledì 16 gennaio ore 19.00: medi Bayreuth-Virtus

Una  prospettiva non proprio allettante per  i bianconeri, che però potranno mettersi definitivamente alla prova. In inglese periodi del genere vengono definiti “make it or break it”, intendendo come test così duri su un periodo tanto prolungato o forgiano definitivamente il carattere di una squadra o gli danno il colpo da KO.

Dovesse la Virtus uscire da questo ciclo durissimo di partite indenne o comunque non con le ossa rotte sarebbe davvero un gran bel segnale. Certo, in tal senso aiuterà il fatto di giocare abbastanza sereni in Champions League, dove non c’è assillo della vittoria e nel girone di ritorno che va a cominciare basterà preoccuparsi di fare il necessario a conservare il primo posto.

Sempre sperando di recuperare a pieno servizio sia Brian Qvale che Kelvin Martin.

Seguiteci anche su
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook

Nickfiumi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *