Avellino fa fare un tuffo nella realtà alla Virtus: l’alta classifica è un’altra storia

Tempo di lettura 2 minuti
172 letto

Che dire… Forse meglio non dire niente.

87-59 il finale.

117-39 la valutazione.

Avellino: 64% da due, 47% da tre.

Due palle recuperate in un’intera partita.

Alessandro Gentile -33 di plus/minus. Pietro Aradori quattro tiri dal campo.

 

Ci sono situazioni in cui le cifre dicono tutto. Solo un paio di cose al volo:

  • Partire con la crociata per cui adesso sono tutti da tagliare/esonerare ha poco senso. Si è perso malamente. E ci poteva anche stare. Si è perso la faccia. E questo non ci sta. Ma di fronte c’era un avversario che oggi è di un altro pianeta rispetto alla Virtus. Profondo. Con due giocatori di qualità in ogni ruolo. Che recita un ruolo di primo piano in serie A da anni. Peraltro nel suo momento migliore di forma forse degli ultimi campionati. Vero, la Virtus ha fatto poco per non venire travolta, ma la differenza che c’è tra le due squadre se non è quella che si è vista in campo è di poco inferiore. Brutta figura. Ma prima di buttare tutto nel fuoco aspettiamo di vedere la risposta domenica prossima;
  • E parlando di domenica prossima, bisogna tifare in maniera sfegatata perchè una tra Avellino e Brindisi vinca contro una tra Trento (in casa con gli irpini) e Cantù (in terra pugliese). Vedendo l’Avellino di oggi e la Brindisi corsara proprio a Reggio Emilia non pare impresa impossibile. Nella corsa Final Eight si è inserita anche Cremona che è nel gruppo a quota 14 appunto con Virtus, Dolomiti e Red October ma è quella messa peggio, avendo scontro diretto sfavorevole con tutti. E comunque deve prima vincere a Capo d’Orlando. Ah già. In mezzo ci passa un successo della Virtus con Reggio Emilia. Chi scrive queste righe, nonostante lo scempio odierno resta ottimista. Dietro questo -28 c’è tanto divario tecnico, ma meno di quello extra campo che già sente ventilare.

LE PAGELLE: 4 a tutti, oggi non si fanno prigionieri e non si salva nessuno manco per sbaglio.

Tabellini

LA CRONACA DI ALL-AROUND.NET (di Nicolò Fiumi)

LA CRONACA DEL CORRIERE DI BOLOGNA

LA CRONACA DI REPUBBLICA

LA CRONACA DEL CARLINO

 

ALESSANDRO RAMAGLI IN SALA STAMPA

Nickfiumi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *