Carta d’identità: Amedeo Tessitori

Tempo di lettura 4 minuti
757 letto

ATTACCO

Tessitori porta in dotazione alla Virtus una tipologia di giocatore che a roster ancora mancava. Come detto, è un lungo di posizione, che ama ricevere palla in post basso per attaccare il suo uomo con una buona tecnica di base ed equilibrio del corpo. È bravo a “sigillare” il proprio uomo spalle a canestro, sfruttando la sua stazza per prendere posizione e assicurarsi la ricezione comoda. Attacca poi usando bene mani educate e un buon uso delle finte.

Dotato di buona comprensione del gioco. Compensa lo scarso atletismo con senso della posizione e buon tocco sulla palla. Questo lo rende rollante eccellente sul pick & roll e un buon tagliante sulle penetrazioni degli esterni o sui giochi in post basso dell’altro lungo. In particolare, una volta ricevuto, conclude con alte percentuali in area, sempre grazie alla capacità di mantenere la coordinazione e al tocco sulla palla.

In generale lo limita un po’ il suo scarso atletismo, che finisce per pagare contro i lunghi di categoria che incontra e incontrerà in serie A. Gli manca quella parte di gioco dinamico, fronte a canestro, che oggi si trova sempre più spesso nei giocatori d’area moderni.

Può aprirsi dietro l’arco per il tiro da tre, anche se nell’ultima stagione i risultati sono stati scarsi (5/24 da tre punti). Non è, comunque, un tiratore “battezzabile” e ha comunque una doppia dimensione interna-esterna.

Nickfiumi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *