Difesa e la tripla di AleGent espugnano Brescia

Tempo di lettura 2 minuti
227 letto

E’ stata una grande Virtus oggi.

Che ha cercato di suicidarsi, come sempre, ma non c’è riuscita 😀

19+7 di Gentile, un po’ sparito dopo il primo tempo ma con una tripla decisiva nel finale.

15+10 Slaughter, MVP.

13 Aradori

11 Lafayette, forse alla sua miglior partita in stagione

Bene anche Baldi Rossi (10 rimbalzi e tanti difesa).

16 minuti da applausi di Ale Pajola, migliore della partita per plus/minus (+9).

Soprattutto arriva sta benedetta vittoria contro una Top 4. Ed è pesantissima!

Ribaltando anche la differenza canestri

Inizio di attacchi e poca difesa: 13 pari con un super Ale Gentile e Brescia scatenata da tre.

Primo quarto molto godibile, 24-23 Brescia con la Virtus che sta in partita quasi esclusivamente a Gentile e Aradori: 21 punti in coppia con 9/14 al tiro.

Anche col giro di panchine la Virtus tiene alla grande e, anzi, sorpasso con un sottomano di Lafayette (27-26) ed è un ottimo segno, considerando anche che Brescia da tre è 5/10.

Il problema della Virtus è che appena Brescia si mette a zona l’attacco si ferma. Totalmente.

Fine di primo tempo da corrida. Storie tese tra Lafayette e Sacchetti.

Arriva Hunt a far da “paciere”.

Storie tese che proseguono anche nel tunnel per gli spogliatoi.

Nel mezzo il punteggio è 41 pari.

14 Gentile, 13 Michele Vitali, 11 Aradori, 10 Hunt.

3/13 ai liberi totale.

La cronaca

Slaughter e Lafayette dando la sveglia difensiva alla squadra, Virtus avanti 50-49 e partita che decisamente cambia spartito.

Due punti da guardia in penetrazione per Slaughter e appoggio al vetro di Michael Umeh.

Massimo vantaggio Virtus sul 54-49 e time out Brescia al 28’.

Ma la Segafredo non si ferma bomba di Oliver Lafayette e altri due per Slaughter.

Break Virtus, che vola a +10.

Lawson e Pajola (fantastico!!!!) sbagliano due triple aperte sul finire di terzo quarto.

Ma è comunque 59-51 Virtus dopo 30′ con una Leonessa 0/8 dai liberi e nel terzo quarto si è fermata a 10 punti.

Inizio a fatica con soli due punti in 3’30” per la Virtus e Brescia che accorcia 57-61, ma come la trasferta di Santo Stefano a Varese quella sensazione dell’ennesimo film già visto con la tripla di AleGent e 57-65 Virtus a 3′ dalla fine, con time out Brescia.

Rientrati in campo anche Lafayette con la tripla e Brescia continua a sprecare liberi (1/10) e la Virtus tiene dieci punti vantaggio con 1’47”

Due triple di Michele Vitali. 6/9 da tre. 22 punti.

In un attimo i punti di vantaggio della Virtus sono solo quattro.

68-64 e manca un minuto alla fine.

La capacità della Virtus di farsi male da sola è un qualcosa di hollywoodiano.

Ma nel momento più importante della partita un Slaughter ruba un gran pallone, ma Baldi Rossi dopo aver congelatola palla, sbaglia la tripla della vittoria.

Di là due di Moore. Poi 2/2 ai liberi di Aradori. 70-66 Virtus a 5″ dalla fine.

Si gioca per la differenza canestro ma il tentativo di Vitali è fuori bersaglio.

Vince la Virtus una grande partita.

Davide Trebbi

Più appassionato che blogger sulla palla spicchi. Bologna è dove sono nato a fine anni Ottanta. Virtussino fin dalla nascita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *