Pre-partita #Virtus Bologna – Pistoia

Tempo di lettura 2 minuti
181 letto

Tredicesima giornata di serie A, la VNera giocherà in casa al Paladozza alle 20:45 diretta su Eurosport player.

Sfida inedita per i due allenatori ma tutti ci ricordiamo di Vincenzino Esposito come giocatore contro la Virtus, ma come allenatore la prima vera sfida termino 81-76 a favore della sua Caserta 8 febbraio del 2015.

Passato poi a Pistoia da quel momento si conta 1 vittoria e 1 persa nel campionato 2015/2016.

La Virtus al momento è all’ottavo posto con il 50% di vittoria 6 vinte e 6 perse anche dopo la sconfitta di Cantù nell’anticipo di giornata contro Reggio Emilia.

Pistoia invece è al 14 posto con otto punti in piena lotta per non retrocedere.

Il nostro cammino fin qui è stato ondivago e la nostra classifica lo dimostra, iniziare l’anno una vittoria sarebbe importante anche per portare la percentuale di vittoria sopra 50% e aver maggiori chances per qualificarsi per la final Eight primo vero obbiettivo stagionale.

Dovrebbe recuperare LaFayette lasciato a riposo nella gara contro Varese ed è un ritorno importante soprattutto in difesa contro McGee e Moore.

Pistoia invece è stata falcidiata di infortuni e si presenterà a Bologna, secondo l’ultima intervista di Esposito, con un Mcgee non al 100% , Ivanov reduce dalla febbre e con Laquintana ancora a riposo.

Gli ospiti dopo la vittoria in trasferta contro Capo d’Orlando, non hanno più vinto nelle successive cinque partite lontane da casa e dopo l’ultima gara persa contro Trento al PalaCarrara sono alla seconda sconfitta consecutiva.

Ecco la classica infografica, quali sono le squadre che statisticamente giocano meglio nel nostro campionato

Le due squadre giocano con un ritmo in campo molto simile infatti il pace (numero di possessi distribuiti su 40 minuti) 72.8 Virtus 73.2 Pistoia.

Però la statistica che colpisce di più sono la maggior precisione da tre punti dei nostri avversari (35% contro il nostro 32%) tirando in media meno di noi (21.9 volte contro le nostre 26.2).

Altro dato interessante sono le palle perse: i toscani ne perdono più di noi (14.3 palloni al quindicesimo posto contro 11.8 secondi in campionato) ma recuperano più rimbalzi disponibili in aria (53.6% di Total Rebound contro 50.5%) a testimoniare che servirà una prova fisica da parte di tutti.

Grossa curiosità sarà quella di rivedere al Paladozza l’ex Fortitudo Yakhouba Diawara che difenderà sul nostro numero zero e cercherà di aiutare il duo Moore-Mcgee punti per gli ospiti.

Anche Ivanov però non passerà inosservato sul nostro scout, 15 punti fin qui di media e un gioco perimetrale per un giocatore che gioca prevalentemente da centro e che dovrà essere arginato subito da coach Ramagli.

La Virtus vincerà perché le due vittorie contro Varese e Torino hanno dato quella convinzione e quella serenità ideale dopo quella striscia di quattro sconfitte consecutive.

Pistoia vincerà invece perché con l’arrivo di Diawara ha trovato quel leader offensivo e difensivo che mancava da inizio stagione alla squadra di Esposito.

Pronostico di VNera: Virtus deve vincere e parte favorita 60%, Pistoia no quindi 40%.

Grazie a Cappe per i dati forniti e fate un salto al suo bloghackastat.wordpress.com

Davide Trebbi

Più appassionato che blogger sulla palla spicchi. Bologna è dove sono nato a fine anni Ottanta. Virtussino fin dalla nascita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *