Recap Cremona – Virtus: mai in partita crolliamo contro l’energia della squadra di Sacchetti.

Tempo di lettura 2 minuti
173 letto

La Virtus crolla nell’anticipo serale contro Cremona per 87 a 70.

RISULTATO FINALE: vittoria per 87-70.

VANOLI CREMONA   VIRTUS BOLOGNA
87 PUNTEGGIO FINALE 70
22 PRIMO QUARTO1 18
46 (24) SECONDO QUARTO 38 (20)
61 (15) TERZO QUARTO 58 (20)
87 (26) QUARTO QUARTO 70 (12)
SUPPLEMENTARI
19 (87-68) MASSIMO VANTAGGIO  
1 CAMBI VANTAGGIO 0
  TEMPO IN VANTAGGIO  

FATTORE X DELLA GARA: la maggior precisione e aggressività difensiva della squadra di Sacchetti che in particolare nell’ultimo quarto ha creato il grosso divario tra le due squadre

IL TABELLINO

CREMONA: Saunders 15, Stojanovic 13, Aldridge 13, Feraboli ne, Ruzzier 11, Crawford 11, Ricci 3, Diener 7, Gazzotti ne, Mathiang 14. All: Sacchetti

VIRTUS: Moreira 16, Aradori 12, Taylor 6, M’Baye 10, Cournooh 1, Berti ne, Cappelletti, Martin 1, Baldi Rossi, Kravic 7, Pajola, Punter 18. All: Sacripanti

STATISTICHE DEI SINGOLI

VANOLI CREMONA   VIRTUS BOLOGNA
15 Saunders PUNTI 18 Punter
10 Mathiang RIMBALZI 6 Moreira e Aradori
4 Ruzzier ASSIST 4 M’baye
4 Crawford PALLE PERSE 4 Taylor
2 Diener e Ruzzier PALLE RECUPERATE 2 Punter
1 Crawford STOPPATE 2 M’baye
18 Saunders VALUTAZIONE 16 Moreira
22 Crawford +/- 3 Pajola

STATISTICHE DI GIOCO

VANOLI CREMONA   VIRTUS BOLOGNA
23/41 56% Tiri da 2 24/42 (57%)
9/25 (36%) Tiri da 3 5/20 (25%)
14/18 (78%) Tiri liberi 8/12 (67%)
24 Rimbalzi difensivi 23
11 Rimbalzi offensivi 10
35 Rimbalzi totali 33
11 Assist 9
11 Palle perse 16
8 Palle recuperate 4
1 Stoppate 4
16 Falli 23

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI

Le parole di Stefano Sacripanti  Abbiamo fatto una brutta partita per quanto riguarda il ritmo soprattutto in attacco, con troppe palle perse e canestri senza difendere con aggressività. È stato un problema che ci ha accompagnato per tutto il primo tempo poi con la zona mista abbiamo recuperato ma non siamo stati bravi e capaci a razionalizzare. Sul -3 abbiamo preso canestri troppo facili, come già nel primo e nel secondo quarto. Io ho fatto la mia scelta di tenere in campo Punter con 4 falli ma era in scia positiva e volevo tentare. Me ne assumo la responsabilità. Peccato perché abbiamo fatto buoni sprazzi di gioco ma poi non abbiamo avuto la forza mentale e fisica di reggere. Andiamo in Coppa cercando di fare il meglio possibile.
La gestione di Baldi Rossi è stata una mia scelta. Non mi sembrava che avesse dato abbastanza fisicità, a differenza di M’baye.
Non credo sia un esame di maturità fallito. Ogni tre giorni giochiamo partite tutte importanti ma è chiaro che speravamo di fare qualcosa in più. A fine terzo quarto eravamo comunque a -3 e non siamo riusciti a dare il colpo vincente, ma non penso sia un fallimento. Ogni gara richiede grande impegno e concentrazione e stasera non siamo stati abbastanza bravi. Nel primo tempo sono rimasto un po’ deluso dagli 1vs1 andati male. Tony deve evidentemente essere più scafato dal punto di vista arbitrale, perchè lui per noi è determinante e non può andare fuori di testa se fa due falli in due minuti, è una cosa su cui stiamo lavorando ma ancora evidentemente non ci siamo.

PROSSIMO IMPEGNO

La Virtus ritorna in campo contro l’Olimpia Milano per la Coppa Italia, il 14 febbraio alle 20:30.

Davide Trebbi

Più appassionato che blogger sulla palla spicchi. Bologna è dove sono nato a fine anni Ottanta. Virtussino fin dalla nascita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *