Recap Virtus- Sassari: Sassari demolisce la Virtus a rimbalzo in una partita mai in discussione.

Tempo di lettura 3 minuti
296 letto
La Virtus gioca solo il secondo quarto, poi rimane schiacciata dalla fisicità e reattività di Sassari, perdendo una partita chiave per la corsa playoff.

RISULTATO FINALE:

DINAMO SASSARI
VIRTUS BOLOGNA
90 PUNTEGGIO FINALE 72
21 PRIMO QUARTO 16
38 (17) SECONDO QUARTO 38 (22)
64 (26) TERZO QUARTO 57 (19)
90 (26) QUARTO QUARTO 72 (15)
SUPPLEMENTARI
11 MASSIMO VANTAGGIO 6
4 CAMBI VANTAGGIO 4
28:58 TEMPO IN VANTAGGIO 6:10

AZIONE CHIAVE DELLA PARTITA:

I 46 rimbalzi a 20 per Sassari. Nessun altro commento necessario.

IL TABELLINO

Dinamo Sassari: Matis, Polonara 19; Gentile 5; Smith 6; Cooley 22; Spissu 6; Devecchi ; Magro ; Thomas ; Carter ; Mcgee 5; Pierre 15; allenatore: Pozzecco

Virtus Bologna: Cournooh 3; Baldi Rossi 5; Pajola 1; M’baye 9; Punter 23; Berti ne ; Chalmers 8; Moreira 3; Cappelletti ; Kravic 12; Taylor 4; Aradori 4; allenatore: Djordjevic

STATISTICHE DEI SINGOLI

DINAMO SASSARI
VIRTUS BOLOGNA
22 Cooley PUNTI 23 Punter
13 Cooley RIMBALZI 4 Kravic
6 Pierre ASSIST 4 Chalmers
3 Thomas Spissu PALLE PERSE 2 in 3
2 Gentile PALLE RECUPERATE 1 in 4
1 Polonara Thomas STOPPATE 2 Kravic
30 Polonara Pierre VALUTAZIONE 24 Punter
19 Spissu +/- 0 Taylor

STATISTICHE DI GIOCO

DINAMO SASSARI
VIRTUS BOLOGNA
22/42 (52%) Tiri da 2 20/39 (51%)
9/25 (36%) Tiri da 3 5/16 (31%)
19/22 (86%) Tiri liberi 17/21 (81%)
27 Rimbalzi difensivi 17
19 Rimbalzi offensivi 3
46 Rimbalzi totali 20
17 Assist 15
12 Palle perse 11
5 Palle recuperate 4
2 Stoppate 3
21 Falli 25

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI

Le parole di Sasha Djordjevic  Grandissime congratulazioni alla squadra di casa, hanno giocato una pallacanestro ideale. A noi mancava l’unico giocatore che poteva rispondere contro questa fisicità. Già mi avete sentito parlare in passato di fisicità, è la chiave per noi e per tutti quelli che vogliono giocare a questo livello. Abbiamo giocato 30 minuti, l’altra sera 32, dobbiamo lavorare per costruire questo carattere, magri perdere ma perdere con l’orgoglio giusto. Abbiamo mollato troppo presto e questo non mi piace. Queste sono le cose che cercherò di trasmettere a tutti in questa città, e portare i miei giocatori in quella direzione. Se sono ricettivi e se accettano di essere aiutati. Una grande frase che ho imparato qui in Italia è “doccia di umiltà”, è una cosa che bisogna fare ogni giorno quando ti alzi, partendo sempre dalla FIAT 500 di seconda mano invece che l’AUDI in cui sei in questo momento. Ci aspetta un grande lavoro, vorrei vedere molti più contatti fisici, questi rimbalzi offensivi di Sassari sono veramente una rarità. Noi abbiamo esterni che sono poco rimbalzisti, loro hanno giocato tanto la palla dentro e questo ci ha impedito alcuni contropiede, hanno toccato praticamente ogni pallone dopo i loro errori e magari una buona difesa nostra. Questa era la chiave della partita, e solo così possiamo andare avanti, senza ma e senza però. Ci aspetta il ritorno con Nanterre mercoledì, ho chiesto ai giocatori di parlare chiaro l’uno con l’altro e di dire le cose, bisogna essere diretti e concreti. Non possiamo appagarci, la società e questo allenatore non lo permettono. Bisogna lavorare e tirare fuori gli attributi in ogni cosa che si fa.
Volevo congratularmi col Poz, anzi con Gianmarco coach, anche per le sue parole per me nei giorni scorsi. Ho una grande stima di lui e sta facendo grandi cose qui. In bocca al lupo a lui e al presidente Sardara, lui sa perchè.
L’unica vera differenza è stata a rimbalzo? Noi sapevamo quello che aspettava, abbiamo saputo rispondere fino a un certo punto, poi è mancato qualcosa, sono mancati i falli, sono mancati i nostri leader in campo, Taylor è uscito facendo terzo e quarto fallo in un amen. Mario Chalmers ha certi minutaggi nelle gambe, non più di tanto in questo momento. E non era la partita ideale per i nostri play giovani. Ma anche gli altri, bisogna che tirino il carro e mettano le cose sul personale. Abbiamo bisogno di contributi di lavoro sporco, fisicità, difesa. Oggi segnali non positivissimi, questo mollare per me non esiste

PROSSIMO IMPEGNO

La Virtus Bologna torna in campo mercoledi 3 aprile alle 20.30 per la gara di ritorno per la Basketball Champions League contro i francesi del Nanterre92.

Nickfiumi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *