Carta d’identità: Awudu Abass

Awudu Abass
Tempo di lettura 5 minuti
1.204 letto

Un tira e molla di due anni fino all’epilogo del 15 giugno, quando Awudu Abass è diventato ufficialmente un giocatore della Virtus Bologna. In arrivo da due eccellenti stagioni a Brescia.

Abass con il proprietario dott. Massimo Zanetti

La sua firma era tanto attesa perchè ritenuta essenziale: è l’ultimo fondamentale pezzo di quel puzzle non completato lo scorso anno, quando si è provato l’esperimento Stefan Nikolic, dopo l’interruzione della trattativa per Simone Fontecchio. Ergo, Kyle Weems non dovrà più sobbarcarsi minutaggi spropositati.

L’ultima stagione per Abass è stata quella della decisiva consacrazione a Brescia e, come ogni nuovo giocatore arrivato alla Virtus, andiamo a presentarlo accuratamente, cominciando dai numeri.