Virtus Bologna-medi Bayreuth, l’occasione per dimenticare subito Cremona

Tempo di lettura 3 minuti
412 letto

Dopo la brutta sconfitta contro la Vanoli Cremona, la Virtus di coach Sacripanti scende nuovamente in campo contro i tedeschi del Medi Bayreuth per la quarta giornata di Champions League.

GAME INFO

Quando: Martedì 30 ottobre 2018, ore 20.30

Dove: Paladozza, Bologna

TV: Eurosport Player

Classifica e risultati: La Virtus è prima a punteggio pieno nel girone D, grazie alla differenza canestri (+65), dopo l’agevole vittoria contro Lubiana. Mentre Bayreuth è settima, fuori dalla zona playoff, ancora senza vittorie.

Questi gli highlights dell’ultima partita di Bayreuth in Coppa, persa in casa col Promitheas.

PROBABILI QUINTETTI

VIRTUS BOLOGNA MEDI BAYREUTH
Tony Taylor Bastian Doreth
Kevin Punter Kassius Robertson
Pietro Aradori Adonis Thomas
Amath M’Baye De’Mon Brooks
Filippo Baldi Rossi Andreas Seifert

INDISPONIBILI

Virtus: Qvale

Medi Bayreuth:

ANDAMENTO BAYREUTH

Inizio di stagione abbastanza complicato per i tedeschi, che hanno conquistato la qualificazione in Champions superando l’ultimo turno eliminatorio contro il Torun (pareggio in trasferta, poi vittoria nella decisiva gara di ritorno), ma per il resto hanno faticato. 2-2 in Bundesliga, 0-3 in Champions, con sconfitte interne con Besiktas e Promitheas, e rovescio anche sul campo dello Strasburgo in mezzo. Qui trovate gli highlights dell’ultima partita giocata in campionato e persa 73-69 contro il s.Oliver Baskets.

PRONOSTICO VNERA: Virtus 55% Medi 45%

LE PAROLE DI COACH SACRIPANTI NEL PRE PARTITA

Abbiamo davvero pochissimo tempo per recuperare, dopo la partita di domenica contro Cremona. Dobbiamo essere bravi a concentrare tutte le nostre energie, sia fisiche che mentali, perché sappiamo che un successo domani sera sarebbe un passo avanti fondamentale nel nostro cammino in Champions League. Di fronte avremo una squadra molto forte, sia fisicamente che dal punto di vista atletico. Affrontiamo il Medi Bayreuth con questa consapevolezza, e faremo di tutto per proseguire il nostro cammino in Europa.

(parole raccolte da Bolognabasket)

5 SPUNTI SUL MEDI BAYREUTH

1. Squadra dai ritmi molto contenuti

Bayreuth è una squadra che non alza particolarmente i ritmi della gara: 70,8 possessi in Champions (27esimi), 73 in Bundesliga. Dato fisiologico per il tipo di roster a disposizione di coach Korner. I tedeschi, infatti, cercano tanto i propri lunghi, provando ad appoggiare la palla vicino a canestro ai vari Brooks, Martin e Seiferth.

2. Hassan Martin è l’uomo da fermare

Nelle difficoltà, la certezza della squadra, fin qua, è stato Hassan Martin. Giovane mezzo lungo USA (22 anni, uscito da Rhode Island due anni fa, l’anno scorso in Giappone), che usa uscire dalla panchina per dare enormi dosi di energia. Poco tecnico, ma con grande fisicità ed esplosività. Ricorda Kelvin Martin come tipologia di giocatore, anche se ha un’altra stazza fisica (2.01 di altezza). Viene usato come bloccante sul pick and roll o per attaccare il canestro dal palleggio. In Campionato sta viaggiando a 14 punti e quasi 10 rimbalzi di media, mentre in Champions passa a 12+6 con ottime percentuali da due (66,7% di effective field goal), che compensano il fatto che non abbia tiro da tre. Il suo net rating spiega bene l’impatto che ha sulla squadra: +24,4 in campionato, +20,3 in Coppa.

3. Squadra con un attacco equilibrato

E’ comunque difficile identificare il target offensivo numero uno. I tedeschi distribuiscono molto le competenze in attacco e hanno stabilmente sette giocatori con almeno il 20% di usage percentage (la percentuale di possessi che si concludono con un tiro del giocatore o una palla persa del giocatore, su quelli giocati quando in campo). La Virtus, per esempio, ne ha quattro in media.

4. Tra coppa e campionato due facce a rimbalzo

Fino a questo momento i tedeschi hanno alternato ottime prestazioni (in Coppa) a rimbalzo ad altre davvero negative (in Campionato). In particolare, in Europa sono settimi per percentuali di rimbalzi totali catturati, col 52,3%, mentre in Bundesliga hanno un ben più deficitario 45,2%. Quale sarà la faccia che mostreranno stasera? Un punto potenzialmente decisivo, visto anche quanto il dato statistico sia di vitale importanza per la Segafredo.

5. Adonis Thomas è la variabile impazzita

Il giocatore con maggior talento, sulla carta, è Adonis Thomas, ala piccola di 2.04, uscito da Washington University e che ai tempi del college arrivava come talento di primo livello. Si è un po’ perso per strada, ma rimane comunque un giocatore con capacità di primo livello. Il problema è la costanza di rendimento. Fin qui è andato decisamente male in campionato (10 punti i media col 34% dal campo), un po’ meglio in Champions (13,3 punti col 38% da tre). Può esplodere in una grande partita, ma se la Virtus riuscisse a tenerlo sotto controllo avrebbe tolto agli avversari l’attaccante potenzialmente più pericoloso.

Nickfiumi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *