Virtus Playbook: Spain Pick & Roll

Tempo di lettura 3 minuti
613 letto

BONUS TRACK: COME SI FERMA LO SPAIN PICK & ROLL?

Detto che, come al solito, non c’è quasi mai un modo univoco per fare una cosa su un campo da basket, esiste comunque un adattamento “da manuale” per provare a contenere lo Spain pick&roll.

Certo, come per l’attacco, anche per la difesa è vitale il tempismo e l’avere giusti meccanismi. Ma, sulla carta, c’è una contromossa che può ridurre di molto l’efficienza offensiva di questo gioco.

Di fatto, il passaggio chiave sta nella capacità dei difensori delle due guardie di scambiarsi in difesa e del difensore del rollante di “spingere” in basso il blocco “spain” per non concedere la ricezione vicino canestro al lungo.

Vediamo un esempio messo ottimamente in pratica dal Promitheas Patrasso. due volte nella stessa azione, nella partita di andata dell’ultima Eurocup.

Il semplice cambio di marcatura delle due guardie porta la Virtus a due airball consecutivi, togliendo l’opzione principale del gioco, cioè la ricezione sul perimetro di Teodosic e costringendo Markovic ad affidarsi ad altri compagni di squadra.

Come detto, anche per la difesa è cruciale una buona collaborazione di squadra per la riuscita di questa contromossa. Si vede bene nella seconda situazione del video: quando due difensori del Promitheas restano su Markovic e si stacca il quarto uomo da lato debole per rallentare l’uscita di Teodosic, dando il tempo al difensore designato di staccarsi da Markovic e recuperare su Milos, impedendone la ricezione.

Non fosse successo probabilmente avremo visto una situazione simile a quella del primo video di Promitheas-Virtus, con Teodosic a ricevere e battere in palleggio il recupero in emergenza del difensore.

Come sempre: a pallacanestro si gioca in cinque. Se salta un anello della catena, molto spesso tutto quanto smetterà di funzionare.

Nickfiumi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *