VNera 5 spunti statistici di Virtus – Olimpia Milano

Tempo di lettura 1 minuto
267 letto

Ecco cinque spunti statistici di squadra dopo la partita persa contro l’Olimpia Milano

• con i 67 punti realizzati siamo alla terza peggior prestazione di questa stagione per la Virtus dopo i 55 contro Avellino e 64 sempre contro Milano

• il 29% da tre è la stessa percentuale di realizzazione che è avvenuta all’andata contro Milano. È la quarta peggior percentuale fatta in campionato (23% contro Sassari due partite fa)

• solo 28 rimbalzi totali catturati contro Milano: è il secondo peggior dato dopo i 25 catturati in casa contro Pesaro. Una tendenza che ha confermato quanto visto nella partita dell’andata: nei due confronti con l’Olimpia la Virtus ha collezionato le due peggiori prestazioni a rimbalzo dell’anno, fermandosi al 44,6% e domenica al 41,8% di rimbalzi totali catturati. Quando nelle altre partite si è attestata oltre al 50% (50,4%)

ancora troppe palle perse 14 contro Milano e 13 contro Venezia entrambe finite con delle sconfitte, ora è terza non più prima in campionato per palle perse dietro a Brescia e Cantù. Il dato statistico, peraltro, che si ingigantisce contro le prime quattro della classe, con cui la Virtus, fin qua, ha un turnover ratio (il numero di palle perse su 100 possessi) di 16,6% che la vedrebbe al quattordicesimo posto in serie A. Numero che diventa il 13,7% nelle altre partite, e varrebbe il secondo posto, di un’incollatura dietro Cantù

infine è migliorata la percentuale di realizzazione ai tiri liberi 11/15 (73%) dopo due partite sotto il 50% (Venezia 30% Sassari 50% tondo) è un buon dato ma non abbastanza visto i risultati

Davide Trebbi

Più appassionato che blogger sulla palla spicchi. Bologna è dove sono nato a fine anni Ottanta. Virtussino fin dalla nascita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *