VNera Numbers: rimonte, svantaggi, clutch time

Tempo di lettura 2 minuti
431 letto

È difficile analizzare i numeri dopo nove giornate di campionato senza sconfitte e primo posto in solitaria.

È difficile trovare aspetti negativi (nonostante l’ultima partitad’Eurocup) dopo quindici vittorie su diciassette.

Se l’ultima gara di coppa è stata persa, l’ultima di campionato invece è stata vinta con il solito Milos Teodosic ma con l’ennesima

rimonta.

La Virtus in campionato ha avuto un massimo svantaggio di

13 punti

contro la Reyer Venezia e appunto contro Alma Trieste.

In Eurocup il -14 è stato lo svantaggio più complesso non rimontato fin qua: contro il Morabanc Andorra in Eurocup (-13 invece l’altra sconfitta contro Patrasso).

La cifra più alta da recuperare in stagione invece sono stati i

17 punti

in trasferta contro il Maccabi Rishon in Coppa.

5 volte

è stato toccato lo svantaggio più di dieci punti:

-Monaco -11,
-Ulm in trasferta – 11
-Rishon in trasferta -17
-Andorra in casa -11
-Andorra in trasferta -14

6 volte

ha dovuto recuperare scarti sotto la doppia cifra:

-Roma -5,
-Ulm in casa -7,
-Rishon in casa -3,
-Varese -4,
-Brescia -5,
-Treviso -7

molte volte complice delle partenze un po’ a rilento:

-Ulm in casa,
-Andorra in casa,
-Reyer in casa
-Andorra in trasferta

Il suo massimo vantaggio fin qua in stagione è avvenuto contro Pesaro la quarta giornata ed è stato un

+26

Ora parliamo di “quarti regalati” la Virtus su 61 quarti fin qua disputati:

ne ha persi 18

e di questi solo 5 ha avuto svantaggi considerevoli:

-terzo quarto di Patrasso,
-primo quarto Andorra in casa,
-primo quarto contro Venezia,
-terzo quarto fuori a Rishon,
-terzo quarto contro Ulm

Aver Milos Teodosic aiuta ed infine parliamo di quante volte nei momenti più caldi e importanti e conclusivi della partita (Clutch Time) ha influito:

5 su 6 momenti

l’esterno di Valjevo ha segnato o deciso per la Virtus in questa stagione.

-Varese in casa

-Brescia in casa

-Monaco in casa

-Treviso in casa

-Trieste in trasferta

-Tranquilli ho detto cinque perché il sesto è di Kyle Weems com’è successo contro Ulm in casa ma Teodosic era in campo eccome!!!

La stagione è lunga ma senza dubbio queste diciassette partite sono state esaltanti in questo inizio di stagione.

Davide Trebbi

Più appassionato che blogger sulla palla spicchi. Bologna è dove sono nato a fine anni Ottanta. Virtussino fin dalla nascita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *