VNera season review: Pietro Aradori

Tempo di lettura 2 minuti
278 letto

Il capitano, DOGGY o il primo giocatore che insieme alla proprietà ha toccato e alzato al cielo la coppa della Basketball Champions League, stavolta per VNera review in season: tocca a Pietro Aradori.

La stagione di “Ara” è stata quanto mai alternante, così come la sua nomina di capitano avvenuta non ad inizio stagione ma bensì a Marzo.

In coppa è sempre stato la spalla di Kevin Punter mentre in campionato più delle volte è stato il giocatore dal tabellino più ricco, ma nelle rotonde e brutte sconfitte non è comunque mai riuscito a salvare la sufficienza in campo.

Statistiche Tradizionali Pietro Aradori

CompetizioneGPGSMINFGMFGAFG%3PM3PA3P%FTMFTAFT%OFFDEFTRBASTSTLBLKPFTOVPTS
Complessivo503725.74.089.32.4381.523.86.3942.022.62.7710.243.023.261.460.640.001.461.0811.70
Serie A282226.84.399.61.4571.614.11.3912.293.07.7440.253.613.861.360.540.001.541.2512.68
BCL201523.93.458.75.3941.203.30.3641.351.75.7710.202.102.301.550.750.001.300.759.45
Coppa Italia2029.56.0011.00.5453.506.00.5835.005.0010000.504.004.502.001.000.002.002.0020.50

Statistiche Avanzate Pietro Aradori

CompetizioneGPGSTS%eFG%ORB%DRB%TRB%AST%TOV%STL%BLK%USG%Total S %PPRPPSORtgDRtgPER
Complessivo5037.559.5191.1214.037.599.739.351.360.0021.61160.25-0.421.26111.6109.314.37
Serie A2822.578.5411.1116.248.639.0310.241.090.0021.88159.27-1.321.32112.9112.115.46
BCL2015.496.4631.0110.495.7910.577.301.730.0020.96152.941.191.08104.3104.812.72
Coppa Italia20.777.7052.1214.868.9111.3613.161.680.0022.78212.88-2.171.86146.7116.326.44

Statistiche On/Off Pietro Aradori

CompetizioneOffensive Rating (ON)Defensive Rating (ON)Net Rating (ON)Offensive Rating (OFF)Defensive Rating (OFF)Net Rating (OFF)
Complessivo107.6109.5-1.9114.3101.612.7
Serie A107.2110.4-3.2111106.84.1
BCL107.5108.4-0.8121.390.331
Coppa Italia113.1106.56.797.5138.5-41

IL MEGLIO DELLA STAGIONE

La prova difensiva nella Final Four è quella che salta maggiormente all’occhio, forse perché abituati da due anni ad un Aradori sempre un po’ al risparmio nella metà campo difensiva. Invece la sua prestazione tutto tondo in particolare in finale contro Tenerife ha di fatto catturato l’attenzione ai tanti denigratori e sostenitori del nostro numero 21.

Il suo net rating tra le due manifestazioni è sempre stato vicino allo zero (quindi la stessa identica efficacia tra attacco e difesa) ma con valori nettamente diversi tra di loro: in basketball champions league il defensive rating (punti subiti in 100 possessi) era di 104.8 mentre in Serie A è stato di 112.1, troppo poco per considerarle comunque buone difesa.

Insomma alla fine Pietro però ha fatto cose importanti nel momento cruciale della stagione e questo sicuramente gli ha permesso di continuare il suo rapporto sotto le Due Torri.

IL PEGGIO DELLA STAGIONE

Tutto il mese di Gennaio è stato un incubo per lui, soprattutto dopo l’infortunio muscolare avvenuto a Natale con conseguente perdita di qualche giro offensivo in uno dei momenti più importanti della LBA.

Periodo dove Aradori ha faticato sporcato tanto le statistiche di tiro e per uno specialista offensivo come lui equivale a non essere efficace in campo.

Le sconfitte contro Brindisi in trasferta (risvegliando la squadra di Vitucci dopo sei sconfitte di fila) ed in casa e al PalaSerradimigni contro Sassari sono più quelle che fanno storcere di più il dito sulla valutazione del giocatore nel massimo torneo nazionale ma che alla fine non verranno giudicate così eccessivamente visto la conquista della coppa europea.

IL VOTO DI VNERA

Nonostante un rendimento in campionato nettamente insufficiente, quelle due partite di Final Four e l’ultimo mese con Djordjevic salvano in parte la sua stagione. Che, comunque, per aspettative e ruolo, rimane sotto la soglia di sufficienza: per noi è un 5,5.

Season review precedenti

Kevin Punter 7
Alessandro Pajola 6,5
Alessandro Cappelletti 6,5
Amath M’Baye 5,5
Tony Taylor 6
Dejan Kravic 7
Brian Qvale 6
Mario Chalmers 5,5
Yanick Moreira 6
Filippo Baldi Rossi 6

Redazione

One Comment

  1. Un voto anche troppo generoso per un giocatore che ha deluso molto e con tutta la sua esperienza non è riuscito mai e poi mai a fare una prestazione positiva quando la squadra non ha giocato bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *