VNera season review: Tony Taylor

Tempo di lettura 2 minuti
466 letto

Forse il migliore della Virtus per due terzi di stagione. Giocatore umorale, ma i cui picchi sono sempre coincisi con le migliori prestazioni della Virtus. Così come, spesso, i suoi momenti negativi hanno compromesso il risultato.

Poi un finale di annata molto complicato, inziato, forse non casualmente, con l’arrivo di Mario Chalmers: dai 13 punti e 5 assist con quasi dieci tiri tentati pre gara casalinga con Venezia, agli 8 e 4 assist con sei tentativi a gara da lì in poi.

Statistiche Tradizionali Tony Taylor

CompetizioneGPGSMINFGMFGAFG%3PM3PA3P%FTMFTAFT%OFFDEFTRBASTSTLBLKPFTOVPTS
Complessivo525127.73.878.38.4611.083.08.3502.373.29.7190.852.333.174.500.670.062.772.0611.17
Serie A302928.33.678.37.4381.103.30.3332.703.83.7040.702.473.174.800.470.003.072.2711.13
BCL202026.63.907.85.4970.952.35.4041.752.35.7451.052.153.204.350.900.152.301.6510.50
Coppa Italia2231.06.5014.00.4642.007.00.2863.504.50.7781.002.003.001.501.500.003.003.0018.50

Statistiche Avanzate Tony Taylor

CompetizioneGPGSTS%eFG%ORB%DRB%TRB%AST%TOV%STL%BLK%USG%Total S %PPRPPSORtgDRtgPER
Complessivo5251.568.5253.659.966.8227.0917.311.330.1920.63153.033.481.33113.4110.115.01
Serie A3029.554.5042.9410.416.6628.8118.400.900.0020.95147.593.391.33110.2113.314.05
BCL2020.591.5574.769.617.2026.6315.661.860.5319.24164.584.691.34119.6104.418.40
Coppa Italia22.579.5364.037.075.658.2015.812.400.0027.07152.78-6.201.32109.3117.416.73

Statistiche On/Off Tony Taylor

CompetizioneOffensive Rating (ON)Defensive Rating (ON)Net Rating (ON)Offensive Rating (OFF)Defensive Rating (OFF)Net Rating (OFF)
Complessivo111.9105.76.2106.8107.9-1.1
Serie A111.6108.33.3101.6110.7-9.1
BCL113100.612.4113.7101.612
Coppa Italia106.5110.4-3.9118.4123.1-4.7

IL MEGLIO DELLA STAGIONE

Come detto è stato a lungo il faro della squadra. I dati On/Off lo premiano come il giocatore con cui, in campo, la Virtus ha avuto il miglior differenziale punti in campionato. Si è esaltato spesso contro avversarie di valore (19 punti di media col 56% al tiro in tre partite contro Milano).

Più volte ha fatto la differenza accendendosi al momento giusto e vincendo le partite con scariche di punti e assist (sempre abbondanti) nei finali. E in tutto questo la difesa non è quasi mai stata un optional.

Per cinque mesi è veramente sembrato il playmaker del futuro per la Virtus. Anche lui, come M’Baye, sempre presente in tutte le partite giocate dalla Virtus.

IL PEGGIO DELLA STAGIONE

Arrivava con due problemi da tenere sotto controllo: i falli e un self control ondivago. A conti fatti non ci è riuscito. 2.8 falli di media sono il suo massimo dal primo anno giocato in Europa.

E mentalmente gli è capitato troppo spesso di farsi irretire dagli avversari o dagli stessi arbitri. Il tecnico nel finale della partita con Tenerife è stato la ciliegina sulla torta di una stagione che, da questo punto di vista, ha lasciato parecchio a desiderare.

Ha chiuso in netto calando, dando la sensazione, dopo l’acquisizione di Chalmers, di essersi sentito delegittimato, spesso sembrando deferente nel corso delle partite, senza quello sprint e il sangue agli occhi che è vitale per il suo modo di giocare.

IL VOTO DI VNERA

Il finale difficile non rende negativa in generale una stagione che, a lungo, è stata davvero di alto livello. Certo, qualche dubbio lo ha fatto venire e, in generale, da un certo punto in poi, è sembrato spezzarsi qualcosa a livello di feeling. Siccome è stata una stagione fatta molto di episodi, la prestazione negativa di Brescia e la Final Four abulica di Champions spingono il suo voto in basso a un semplice 6.

Season review precedenti

Kevin Punter 7
Alessandro Pajola 6,5
Alessandro Cappelletti 6,5
Amath M’Baye 5,5

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *